Pagine

venerdì 16 giugno 2017

Migranti: nato il primo bambino dei «corridoi umanitari» da genitori profughi dalla Siria

Corriere della Sera
Figlio di una coppia siriana giunta in Italia lo scorso anno con il progetto governativo in collaborazione con Comunità di Sant’Egidio e Federazione delle Chiese evangeliche
È nato il primo bambino di genitori portati in salvo in Italia tramite i cosiddetti «corridoi umanitari», circa 800 profughi portati direttamente in Italia grazie a un progetto pilota governativo in collaborazione con comunità cattoliche e protestanti. Si tratta di Obaida, figlio di una coppia di siriani arrivata in Italia il 29 febbraio 2016 Italia.
Il piccolo pesa poco più di 3 chili e mezzo ed è nato nell’ospedale di Genzano (Roma). I suoi genitori, Walaa e Hamza, facevano parte del primo gruppo richiedenti asilo arrivati a Fiumicino. 

La coppia ha già una bambina di due anni e dopo aver lasciato Homs a causa della guerra, vivevano in un campo profughi in Libano. «Siamo molto felici», ha detto il papà. «Spero di trovare un lavoro qui, anche per mio figlio». A fine giugno sono attesi altri 50 migranti in arrivo tramite i corridoi umanitari, tutti seguiti dalla Comunità di Sant’Egidio e dalla Federazione delle Chiese evangeliche, che sostengono il progetto.

Nessun commento:

Posta un commento