Pagine

venerdì 9 giugno 2017

I flussi dei rifugiati, i conflitti e gli effetti delle guerre dal 2000 al 2015

Il Sole 24 Ore
Una nuova data viz realizzata da Create Lab, il laboratorio di robotica e tecnologia dell’Università Carnegie Mellon mostra il flusso di rifugiati in tutto il mondo dal 2000 al 2015. 

Come mostra la mappa quasi il 90% dei rifugiati nel mondo risiedono nei Paesi in via di sviluppo. La stima che è nel mondo oggi ci sono 21,3 milioni di migranti. Il 53% di loro provengono da tre Paesi: Somalia, Afghanistan e Siria. I primi cinque Paesi per destinazione sono la Turchia, il Pakistan, il Libano, l’Iran e l’Etiopia.

Ogni punto giallo rappresenta 17 rifugiati che lasciano un paese e ogni punto rosso rappresenta i rifugiati che arrivano da qualche altra parte. Ogni crisi o conflitto è illustrato nella parte bassa della mappa e mostra i flussi migratori che sono stata generati dal conflitto. Cliccando sulla mappa si può zoommare una specifica località per osservare i flussi e gli effetti del conflitto sulla popolazione.

Luca Tramolata

Nessun commento:

Posta un commento